MAGAZINE

IL COMPOST DA RIFIUTI UMIDI DI ACEA CONTRIBUIRA’ A TRASFORMARE MIRAFIORI SUD – Infrastrutture verdi per convertire aree post industriali, al centro del progetto europeo ProGIreg

SHARE

Tecnologie nature based per riconvertire aree post industriali, trasformandole in infrastrutture verdi, coinvolgendo cittadini, Ong e associazioni del territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ProGIreg (productive Green Infrastructure for post industrial Urban Regeneration) che coinvolge, oltre a Torino con focus del Progetto Mirafiori Sud, le città di Dortmund (Germania), Zagabria (Croazia) e Ningbo (Cina).

Il Progetto vede tra i partner della Città di Torino, ente coordinatore sul territorio, Acea Pinerolese Industriale Spa insieme a Città Metropolitana di Torino, Politecnico di Torino, Università di Torino, Arpa Piemonte, Associazione Coefficiente Clorofilla, Dual Srl, Fondazione Mirafiori, Miravolante, Environment Park, Orti Alti, SiTi.

ProGireg durerà dai 3 ai 5 anni e vedrà l’introduzione di soluzioni nature-based che prevedono la messa a punto e l’utilizzo di acquaponica, piste ciclabili, aree adibite alla condivisione e alla socializzazione, tetti e muri green; verranno messi in comunicazione i gruppi di agricoltori locali, già attivi sul territorio. Uno dei fulcri del progetto sarà la creazione di “nuovo terreno” o “new soil” per la coltivazione, prodotto attraverso la combinazione di terra rigenerata ottenuta dal recupero di materiali provenienti da scavi e opere di urbanizzazione e di compost, prodotto da Acea Pinerolese attraverso il trattamento e la valorizzazione dei rifiuti organici da raccolta differenziata (di Torino e altre città del Torinese) in un’ottica di Economia Circolare. Questa miscela creerà un “new soil” per parchi e aree verdi.

 

Il Contributo al Progetto di Acea Pinerolese

Acea Pinerolese partecipa attivamente al progetto europeo “ProGiReg – Infrastrutture verdi per la rigenerazione urbana delle aree post industriali”, fornendo il necessario compost di qualità che ridarà nuova vita e fertilità ai terreni urbani recuperati nelle ex aree industriali.

Si crea così un circuito virtuoso di economia circolare dove, grazie all’impianto del Polo Ecologico di Acea Pinerolese, la grande Città con i suoi rifiuti organici delle mense, cucine o domestici differenziati può tornare a dare ricchezza e vitalità a suoli recuperati per avere nuovo verde e bellissime aree coltivabili. Il sistema Acea Pinerolese è stato premiato dal Vice Presidente dell’Unione Europea Jyrki Katainen come modello di Economia Circolare ed esempio per tutti gli stati. Partecipare a questo progetto è dunque un’occasione per Acea Pinerolese di offrire un valido contributo di sostenibilità alla riqualificazione urbana.

Compost

Il Progetto si concentrerà sulle sponde del fiume Sangone, caratterizzate da una scarsa qualità ambientale. Nello specifico si tratta di restituire alla città e ai cittadini in primo luogo, uno spazio dove riscoprire la natura dentro la città e parallelamente promuovere la biodiversità e creare spazi di incontro, sperimentando quindi modelli inclusivi e sostenibili di sviluppo sociale ed economico basati su soluzioni legate all’ambiente.

Nel dettaglio l’idea sulla quale si basa il progetto è quella di trasformare le zone lungo il fiume Sangone in un polmone verde per la zona sud della città attraverso l’uso di suolo rigenerato, una miscela di compost Acea e terreno da lavori di scavo in città (privo di contaminanti) per ridare nuova vita ad un terreno attualmente povero e non fertile. Grazie a questo nuovo suolo si sperimentano così pratiche di agricoltura collettiva come strumento di rigenerazione urbana attraverso la collaborazione di associazioni sul territorio per coinvolgere scuole, popolazione e trasformando così il parco in un laboratorio a cielo aperto ove sperimentare la coltivazione diretta, approfondendo il concetto di catena alimentare e contribuendo allo sviluppo di buone pratiche a di economia circolare.

Il Polo Ecologico Acea Pinerolese per il trattamento del rifiuto organico

Rispondi

Your email address will not be published.

20 + 17 =

PASSWORD RESET

due × quattro =

LOG IN